Home » Chi siamo » I testi » Appello MSU

Mostra/Nascondi il menu

Per la costruzione di un spazio globale comune e solidale dei movimenti sociali urbani

Le organizzazioni e reti di abitanti, di cooperative, sindacati inquilini, centri comunitari, di popoli originari e comitati di lotta per il diritto alla casa di tutti i paesi, lanciano un appello all'unità dei movimenti sociali urbani che lottano per rendere concreti i diritti economici, sociali e culturali, in particolare il diritto alla casa e alla città in tutto il mondo.

Considerando che :

  1. la globalizzazione neoliberale imperante, basata sull'esclusione e la disuguaglianza, causa una crescente violazione al diritto all'abitazione che colpisce più di un miliardo di persone in tutto il mondo senza alloggio o minacciate da sgomberi, discriminate a causa di guerre e delle catastrofi, perché sono migranti, donne, poveri o popolazioni discriminate come per esempio i Dalit e i Rom;
  2. UN-Habitat prevede che questo numero salirà a oltre 1,7 miliardi entro il 2020 ossia un aumento del 70%;
  3. il rimborso del debito estero preteso principalmente dalla Banca Mondiale ed il FMI, rende impossibile e velleitario raggiungere l'obiettivo n. 7 delle Mete del Millennio stabilite dalle Nazioni Unite, che prevede di migliorare le condizioni abitative di 100 milioni di persone entro il 2015;
  4. giorno per giorno sorgono in tutto il mondo iniziative, organizzazioni sociali, reti di abitanti, che resistono eroicamente agli sgomberi, combattono le privatizzazioni e la liberalizzazione del settore abitativo, occupano degli stabili vuoti e dei terreni incolti urbani e difendono solidalmente il diritto alla casa;
  5. da queste lotte quotidiane sorgono diverse alternative dalle comunità, quartieri, baraccopoli, che prefigurano non uno ma molti modelli di politiche pubbliche urbane e rurali, alternative reali per lo sviluppo umano sostenibile;
  6. queste esperienze popolari e sociali dimostrano la straordinaria capacità, abilità e maturità dei movimenti sociali urbani nell’impegno solidale per la soluzione creativa ed efficace delle differenti problematiche urbane e rurali;
  7. questi movimenti sono diversi per origine, cultura ed ubicazione geografica, ma condividono principi di solidarietà e sono caratterizzati dal forte radicamento sociale e l'interesse comune a costruire un altro mondo possibile, affermando che altre città sono possibili.

Per questi motivi, consideriamo che è necessario rivendicare il nostro compito di attori sociali e riprendere la nostra parola ed iniziativa di articolazione globale come organizzazioni di abitanti, con un forte dispiegamento di alleanze con altri attori e movimenti sociali, poteri locali, personalità, e tutto coloro che condividono con noi i principi del diritto alla casa e alla città.

Perciò convochiamo e sosteniamo

• l'unità dei movimenti sociali urbani per costruire un spazio di incontro globale, comune e solidale, per lo scambio di esperienze, il dibattito, l'elaborazione di proposte, sostenere iniziative mobilitanti ed unitarie, uno spazio basato sul riconoscimento della diversità culturale, ma anche sulla complementarietà e l’equilibrio, nel rispetto del nostro diritto di organizzarci in maniera autonoma come movimento urbano internazionale;
• la partecipazione all'incontro dei movimenti sociali urbani nel Foro Sociale Mondiale 2005 a Porto Alegre per continuare lo scambio di esperienze e il dibattito, stabilendo un'agenda comune a livello regionale e globale, incominciando dalla lotta:
- per la sicurezza abitativa, la dignità e sgomberi zero
- per il controllo popolare sul pagamento del debito sociale e l'annullamento del debito estero
- per il rilancio di politiche pubbliche urbane e abitative e contro le privatizzazioni
Una delle principali sfide alla globalizzazione neoliberale sono il nostro coordinamento e le nostre convergenze, solo così saremo in grado di costruire un altro mondo possibile ed altre città possibili.

Mai più una lotta isolata!

Promotori:

Firma l'appello!

Keywords

Appello , MSU