Home » Campagna Sfratti Zero » Giornate Mondiali Sfratti Zero 2018 » Incontro Internazionale per Città Ugualitarie - Buenos Aires, 28-31 ottobre 2018 » Incontro Internazionale per Città Ugualitarie - Buenos Aires, 28-31 ottobre 2018

Mostra/Nascondi il menu

Campagna Sfratti Zero

Incontro Internazionale per Città Ugualitarie - Buenos Aires, 28-31 ottobre 2018

L'Incontro Internazionale per Città Egualitarie  si terrà dal 28 al 31 di ottobre nella città di Buenos Aires e sarà legato alle Giornate Mondiali Sfratti Zero  e alla Giornata Mondiale per il Diritto alla Città . L'evento includerà una serie di attività tali come un evento culturale, un workshop sul diritto alla città e pannelli tematici sulle disuguaglianze urbane, la cura dei beni comuni, l'urbanistica femminista, il futuro del lavoro, l'integrazione dei migranti e dei rifugiati, il ruolo e le sfide delle città intermedie e il finanziamento sub-nazionale.
Durante l'incontro si terrà un'Assemblea di movimenti sociali e una discussione con sindaci progressisti di varie città del mondo. Inoltre, in questa occasione si realizzerà un documento 'elaborato collettivamente che sarà presentato all'Urban20.

APPELLO

Incontro Internazionale per Città Ugualitarie (EipCI)

Buenos Aires, 28-31 ottobre 2018

Perché?

Ogni anno, il G20 riunisce capi di stato, ministri delle finanze e banche centrali di 19 paesi e dell'Unione Europea per discutere e prendere decisioni che riguardano l' economia globale. L'impatto di tali decisioni si ripercuote in tutto il mondo, ma spesso senza prendere in considerazione le domande e le proposte dei movimenti sociali e delle autorità locali progressiste. Il prossimo summit del G20 si terrà a Buenos Aires, Argentina, a fine novembre di quest'anno.

In tale contesto, i sindaci di Buenos Aires e Parigi - in quanto membri della rete delle grandi città conosciuta come C40 - hanno lanciato l'iniziativa Urban 20 .

I promotori vogliono che l'iniziativa diventi un evento regolare (nel 2019 l'incontro si terrà a Tokyo) con lo scopo di dirigere l'attenzione sulle questioni urbane e rinforzare il ruolo delle città nell'agenda internazionale. I membri dell' U20 si riuniranno a Buenos Aires giusto un mese prima del G20.

Perché?

In vista di questo evento- noi-organizzazioni sociali, movimenti popolari, reti della società civile, esponenti del mondo accademico e autorità locali impegnate per l'uguaglianza, i diritti umani e la sostenibilità, proponiamo di mostrare gli altri volti e le altre voci delle nostre città.

Vogliamo indagare le cause più profonde che generano impoverimento, esclusione e disuguaglianza e scambiare esperienze di resistenza e proposte trasformatrici provenienti dai quartieri e dai collettivi urbani.

Per fronteggiare l’estrattivismo urbano, privilegiamo la città che tutela i/le suoi abitanti e la natura rispetto alla città del capitale e della spoliazione. Con il bagagliodi articolazioni, accordi e apprendimento che abbiamo conseguito grazie ai numerosi fori sociali mondiali, regionali e tematici degli ultimi due decenni, proponiamo di avanzare nell'attuazione e nella conquista del diritto alla città e al consolidamento di un nuovo municipalismo che funga da strumento di una cittadinanza all'erta e mobilitata.

L'Urban20 vuole contribuire alla verifica degli obblighi e degli impegni che fanno parte della Nuova Agenda Urbana (Quito, ottobre 2016), della Dichiarazione delle Città per il Diritto alla Casa e il Diritto alla Città (New York, luglio 2018) e della campagna The  Shift,  avviata dalla Relatrice Speciale delle Nazioni Unite per il diritto all'abitazione dignitosa e appoggiata dalla rete di Città e Governi Locali e Regionali Uniti (CGLU). Sappiamo che senza la nostra partecipazione e la nostra continua valutazione, questi contenuti diventano lettera morta o finiscono inghiottiti da agende neoliberali che non fanno altro che peggiorare la già delicata situazione.

Cosa faremo?

L'Incontro Internazionale per Città Egualitarie si terrà dal 28 al 31 di ottobre nella città di Buenos Aires e sarà legato alle Giornate Mondiali Sfratti Zero  e alla Giornata Mondiale per il Diritto alla Città . L'evento includerà una serie di attività tali come un evento culturale, un workshop sul diritto alla città e pannelli tematici sulle disuguaglianze urbane, la cura dei beni comuni, l'urbanistica femminista, il futuro del lavoro, l'integrazione dei migranti e dei rifugiati, il ruolo e le sfide delle città intermedie e il finanziamento sub-nazionale.

Durante l'incontro si terrà un'Assemblea di movimenti sociali e una discussione con sindaci progressisti di varie città del mondo. Inoltre, in questa occasione si realizzerà un documento 'elaborato collettivamente che sarà presentato all'Urban20.

Invitiamo le organizzazioni sociali dei paesi del G20 a partecipare a questo Incontro e sollecitiamo le autorità locali coinvolte nell'U20 ad includere nelle loro delegazioni rappresentanti della società civile delle loro città.

Vi aspettiamo a Buenos Aires!

 

CONVOCHIAMO

Centro de Estudios y Acción por la Igualdad (CEAPI) – Confederación de Trabajadores de la Economía Popular (CTEP-CABA) - Habitar Argentina - Coalición Internacional para el Hábitat (HIC) - Plataforma Global por el Derecho a la Ciudad - Alianza Internacional de Habitantes (AIH) - Secretaría Latinoamericana de la Vivienda y el Hábitat Popular (SeLVIHP) - TECHO Internacional - Red Mujer y Hábitat de América Latina - Women in Informal Employment: Globalizing and Organizing (WIEGO) - Red Mujer y Hábitat - Comisión Huairou - Instituto POLIS - Ministerio Público de la Defensa de la Ciudad Autónoma de Buenos Aires - Defensoría del Pueblo de la Ciudad de Buenos Aires - Centro de Estudios Legales y Sociales - Asociación Civil por la Igualdad y la Justicia - Frente de Organizaciones de Tierra, Infraestructura y Vivienda de la Provincia de Buenos Aires (FOTIVBA) - Madre Tierra - Corriente Feminista La Ría - Federación de Villas, Núcleos y Barrios Marginados (FEDEVI) - La Boca Propone y Resiste - Comisión de Hábitat y Género de Habitar Argentina - Urbana TeVé - Proyecto 7

Per ulteriori informazioni scrivete a: ciudadesigualitarias@gmail.com


Il(la) Traduttore(trice) Volontario(a) per il diritto alla casa senza frontiere dell’IAI che ha collaborato con la traduzione di questo testo è

Benedetta COSCO

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.