Home » Notizie » info globali

Mostra/Nascondi il menu

info globali

RSS

Sentenza del Tribunale Permanente dei Popoli

Il Tribunale riconosce l’importanza, la difficoltà e i relativi rischi associati alle lotte dei movimenti sociali, di contadini, di lavoratori e indigeni, e delle altre organizzazioni di base. Si impegna inoltre a seguire ancora con la propria competenza e il proprio lavoro – approfondendo la definizione dei livelli di responsabilità giuridica delle imprese multinazionali (ETN) – il percorso della denuncia delle violazioni dei diritti dei popoli operate da imprese multinazionali, dagli stati e dalle istituzioni internazionali, e il cammino verso la creazione di alternative.

Approvato il Protocollo opzionale DESC

Il Gruppo di Lavoro delle Nazioni Unite ha finalmente approvato il Protocollo opzionale al Patto Internazionale sui Diritti Economici, Sociali e Culturali (PIDESC), e lo invierà al Consiglio sui Diritti umani affinché sia comunicato immediatamente al Segretario Generale e all'Assemblea dell'ONU.

E due! L’Italia vince anche la World Homeless Cup 2005

E due! Dopo il trionfo a sorpresa di Goteborg (Svezia) nel 2004, la Multietnica 2001 ha vinto per la seconda volta consecutiva la World Homeless Cup svoltasi quest’anno ad Edimburgo, Scozia, dal 20 al 24 luglio 2005. Formata dai nuovi italiani (brasiliani, marocchini, rom, polacchi) la squadra si è imposta contro tutte le difficoltà, inclusa la forzata rinuncia a tre giocatori per problemi di visto, al termine di un torneo combattutissimo a cui hanno partecipato 26 squadre nazionali.

Goteborg:Italy World Champion at the World Homeless Cup

World Homeless Cup 2004. Italy have won the Homeless World Cup and the winning team, mainly immigrants from "Multietnica2001", dedicate their victory to those living on the margins of society.

Adesione IAI alla Settimana di Azione Globale contro il Debito e le Istituzioni Finanziarie (IFI)

(14-21 ottobre 2007) L’Alleanza Internazionale degli Abitanti, IAI, rete mondiale di movimenti sociali urbani in lotta per il diritto all’alloggio, la terra, la città e i servizi di base, senza frontiere, sottolinea il proprio impegno affinché le autorità dei Paesi poveri recuperino le risorse per estinguere il debito sociale, anche grazie alla cancellazione del debito.